I MIEI LETTORI

giovedì 27 aprile 2017

Intervista col creativo! Anno secondo. Francesca , un'artigiana con una grande passione per i filati.


Francesca è una giovane creativa curiosa , le piace destreggiarsi e cimentarsi con le più svariate tecniche creative.
Ma ha una grande passione per i filati e questo l'ha portata a realizzare dei lavori talmente belli ,
( condividendo la loro realizzazione  con noi su Youtube),  che ne sono rimasta totalmente conquistata. So che sarà lo stesso per voi , ed è per questo che desidero tanto farvela conoscere meglio.

Ecco la sua intervista

D. Benvenuta Francesca . Hai una passione forte per i filati e per i lavori a maglia e ad uncinetto. Puoi raccontarci come è nato in te questo amore?


Ciao Clelia, grazie! Sono innanzitutto felicissima di partecipare a questa tua rubrica che trovo interessantissima!

La passione per i filati ed il lavoro all'uncinetto/maglia, riaffiora circa 6 anni fa, dopo la nascita della mia primogenita. 

A dire il vero ho riscoperto quest'arte, in quanto da bambina ho imparato da una mia zia i punti base dell'uncinetto ed ero già allora molto attratta da i mille fili colorati che le vedevo intrecciare. 

Sinceramente sono appassionata a tutto ciò che è creatività e lavoro manuale, sono passata negli anni dal découpage, al cake design, ai piccoli lavori di cucito creativo, alla decorazione delle pareti stesse di casa mia, con tinteggiature ed applicazione di carte da parati... insomma non ho mai amato starmene con le mani in mano, come si suol dire!



D. Cosa si prova nel vedere che altri indossano capi creati da te?

Quando la gente decide di acquistare un mio prodotto, soprattutto quando sia italiani che stranieri, mi scrivono per dirmi di essere rimasti soddisfatti e colpiti, provo sempre una forte emozione, perché mi rendo conto che in una società come la nostra, dove prevale il consumismo e l'idea dell' usa e getta, c'è gente che ancora apprezza il prodotto artigianale e l'unicità d' esso, preferendo la qualità ed il valore, (dato nel mio caso sia dal pregio del filato che dal numero di ore di lavoro impiegate per la realizzazione) anziché la quantità a basso costo, a discapito molte volte della qualità.



D. Credi anche tu , come molte alte creative , che creare con le proprie mani sia terapeutico e rilassante?

 Assolutamente si, creare per me è sinonimo di relax, mi ritrovo infatti spesso a farlo nel pomeriggio, o la sera tardi, momenti in cui riesco a ritagliarmi un po' di tempo.

D. Hai due bambine , cercherai di trasmettere loro la passione per il fatto a mano o credi che oggi sia decisamente fuori tempo l'artigianato?

Credo fermamente che l'artigianato debba essere tramandato di generazione in generazione, sono arti antiche che l'uomo porta con se dalla notte dei tempi, e che man mano vanno sempre più scomparendo, anche se in questi ultimi anni, tanta gente sta riscoprendo il lavoro artigianale.

Per quanto mi riguarda, si, quando saranno un po' più grandicelle.

Alle mie bimbe, se vorranno imparare, inizierò a spiegare  i punti base, per come li ho appresi anche io da bambina.

Intanto giocano tra filati ed uncinetti/ferri, e me li fanno scomparire per casa anche :) .



D. Ti piace la musica ? Quale canzone ha avuto o ha ancora un significato importante nella tua vita?

 SI! In casa amiamo molto la musica, tanto che mio marito è un pianista. Quindi la musica che prevalentemente ascolto è musica classica! 

Ed anche in questo caso, vorrei che le mie bimbe imparassero dal papà, quest'altra meravigliosa arte. 


D. Devi partire per un lungo viaggio , del quale non conosci destinazione e durata .Puoi portare soltanto poche cose con te. A cosa non rinunceresti mai e di cosa invece potresti fare a meno?

Sembrerà scontata come risposta, ma non lo è: il lungo viaggio non lo farei se non con la mia famiglia, più che gli oggetti non mi separerei mai dagli affetti... avendo loro con me, e suppongo i beni di prima necessità sul luogo, porterei forse : Di tecnologico solo un cellulare, per tenermi in contatto con il resto delle nostra famiglia, un gioco per intrattenere le bimbe, ed un progetto all'uncinetto iniziato da terminare in viaggio :).

Lascerei invece, tutto ciò che è tecnologia, per disintossicarci un po' dalla routine e godere del luogo e della natura.




D. Come prende vita un tuo progetto? Quale è il tuo personalissimo percorso creativo?

Un mio progetto solitamente nasce da un'ispirazione che arriva, guardando un filato o un punto particolare, ma non è quasi mai definita l'idea, nel senso che spesso modifico quella che era l'idea iniziale, in corso d'opera.

Ecco perché sostengo che il lavoro artigianale, frutto della propria fantasia, sia unico e pieno di valore e di emozioni.

D. Se potessi esprimere un desiderio nella certezza di vederlo realizzato, quale sarebbe?

Ci sono desideri molto personali che prima di tutto vorrei si realizzassero nell'immediato, ma quelli sono certa che un giorno, avendo pazienza li otterrò. 

Uno che invece mi va di condividere è che mi piacerebbe tanto che il mio canale (aperto veramente da poco)  crescesse e soprattutto che i miei progetti condivisi, siano d'aiuto a chi vuole imparare a lavorare all'uncinetto e a maglia.



D. Tutto ciò che ti piace dei social e della condivisione e cosa invece proprio non sopporti.

Dei social e della condivisione, mi piace la possibilità di reperire/dare informazioni  e consigli gratuitamente e di poter quindi apprendere o tramandare (dipende da che parte guardiamo) varie forme d'arte ed artigianato.

Quello che proprio non mi piace dei social, è che a volte c'è mancanza di educazione. Parole come: grazie, per piacere, "potresti" e "vorrei" le leggo veramente poco, siamo in un posto virtuale, ok, ma dovrebbero vigere le stesse regole che per la vita reale secondo me.




D. Il valore aggiunto delle persone creative secondo Francesca.

Una persona creativa secondo me, è innanzitutto molto sentimentale, basta guardare con che amore e passione il creativo svolge la propria attività.
Una persona, che anche nella vita di tutti i giorni è un vulcano di idee, persino nella quotidianità, il creativo cerca una soluzione a tutto ciò che può, ingegnandosi in base all'esigenza da risolvere. 

Insomma in conclusione credo che la creatività sia uno stimolo fantastico per guardarci intorno e vedere quanto si può fare  qualcosa di bello partendo dalla semplicità.


Già , le cose che realizzano le persone creative sono spesso semplici , ma geniali . E sono intrise dell'amore con il quale vengono fatte.

Per questo sono preziose! Preziose come Francesca che non solo dà vita a splendidi lavori , ma insegna a tutti noi come poterli realizzare da soli , in un atto di grande generosità.

Non mi resta dunque che dirle grazie per averci dedicato il suo tempo e quindi salutarvi dandovi appuntamento a prestissimo.

Un grande abbraccio

Clelia

intervista pubblicata anche su latinacorriere.it

9 commenti:

  1. Wow! Un'altra bravissima creativa!
    Grazie Clelia che ci fai conoscere delle persone così straordinarie!

    RispondiElimina
  2. Ha ragione, l'arte e l'artigianato vanno tramandati!
    Mi piace la gonna nelle foto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veroooo la gonna nella foto è fantastica!

      Elimina
    2. Assolutamente tramandiamo alle future generazioni, che stanno perdendo per strada le cose belle di una volta :) grazie, la gonna e un mio lavoro di 2 estati fa ��

      Elimina
    3. Scusate gli errori ortografici ma il mio cellulare fa i capricci 🤔

      Elimina

Se vi va lasciate un segno del vostro passaggio: sarò felice di conoscere la vostra opinione.